Guaranà e piante adattogene VS mal di primavera

- Maggio 20, 2023
guaranà

Il Guaranà è una specie che rientra fra le piante con proprietà adattogene. E’ utile integrarlo soprattutto in primavera ed in questo articolo vedremo il perché.

Classificato in ambito botanico come Paullinia Cupana Kunth, il Guaranà è una specie rampicante che prolifera, in modo del tutto spontaneo, nel territorio amazzone. In particolare, deriva dalla famiglia delle Sapindaceae e si tratta di una pianta sempreverde, con delle fattezze arbustive. Per la sua crescita ottimale, il Guaranà ben si adatta ai climi tropicali.

La specie in questione si colloca pienamente tra le piante di interesse medicinale, prima tra i non addetti ai lavori, che ne utilizzavano gli estratti come rimedio naturale, e poi nel settore erboristico, dove, fino a oggi, viene impiegata nell’ampia produzione dei prodotti fitoterapici.

Nei paragrafi seguenti, descriveremo le caratteristiche e le proprietà del Guaranà, soffermandoci sui suoi effetti per il corpo e per la mente. Non mancheranno, inoltre, indicazioni di carattere pratico, oltre che accenni alle sue potenziali controindicazioni.

Cosa contiene il Guaranà e quali benefici apporta

I componenti bioattivi del Guaranà vengono ricavati dai semi della pianta, estraibili dall’interno di ciascun frutto. Nelle aree geografiche che risultano ricche della specie, i semi si prestano alla preparazione di estratti da bere, mentre, nelle moderne produzioni aziendali, questi subiscono dei processi di lavorazione volti alla produzione massiva di integratori.

I semi di Guaranà sono ricchi di sostanze utili ai fini biologici, quali saponine, tannini e flavonoidi. In modo importante, essi contengono un’ottima quantità di caffeina, apportandone in maggiore quantità anche rispetto alle altre piante di interesse comune, come la pianta del caffè e la pianta del tè (Coffea arabica e Camellia sinensis, rispettivamente).

guaranà
Sopra: semi di Guaranà, sotto: un ramo con frutti – Fonte

Le proprietà

In virtù della suddetta composizione, chiarita attraverso i mezzi moderni di indagine fitochimica, il Guaranà vanta delle interessanti proprietà terapeutiche. Ne è noto, in particolare, il potenziale tonico e adattogeno, senza dubbio utile nei periodi di stress.

📍LEGGI ANCHE:  Rhodiola Rosea, l'adattogena VS mal di primavera

Tendenzialmente, i principi attivi agiscono potenziando i livelli di resistenza fisica, sia in termini di intensità che di durata. Interessanti gli effetti sulla mente, che si concretizzano sul miglioramento delle funzioni mnemoniche, su livelli più efficienti di attenzione e, nel complesso, su una qualità migliore dell’umore.

Il Guaranà sembra agire sulla vasodilatazione, in senso positivo per il benessere sessuale, e sulla funzionalità digerente, contrastando la stitichezza e l’accumulo dei gas intestinali.

Degne di nota anche le proprietà di tipo antinfiammatorio e antiossidante, oltre che gli effetti anoressizzanti (ovvero, l’azione che riduce il senso di fame) e quelli attivanti sul metabolismo, che favoriscono l’ossidazione dei grassi per la produzione di energia.

In altre parole, il Guaranà sembra essere utile anche per il controllo del peso corporeo.

Ricapitolando, il Guaranà può rendersi funzionale a scopo di:

  • gestire al meglio lo stress;
  • sostenere la resistenza e la prestazione fisica;
  • incrementare le funzioni mnemoniche;
  • accrescere i livelli di attenzione;
  • migliorare il tono dell’umore;
  • supportare il benessere sessuale;
  • favorire la regolarità intestinale;
  • combattere lo stress ossidativo e l’infiammazione del corpo;
  • ridurre il senso di fame;
  • bruciare i grassi in eccesso.

Perché il Guaranà è utile in primavera

In virtù delle sue potenzialità di tipo tonico e adattogeno, una corretta integrazione di Guaranà può prestarsi alla gestione del “mal di primavera”, caratterizzato da spossatezza e malessere psico-fisico.

Da sola o in associazione con altri rimedi di derivazione naturale, questa pianta permette di gestire i sintomi in questione, facilitando una ritrovata condizione di adattamento.

guaranà in polvere
Semi di Guaranà leggermente tostati e polvere ottenuta – Fonte

Come integrare il Guaranà e dove reperirlo

Gli estratti di Guaranà vengono lavorati per ottenere integratori in formato di capsule o compresse, da assumere tal quali, così come prodotti in forma liquida, da diluire in poca acqua. In quest’ultimo caso, si parla di “tintura madre” o di soluzioni idroalcoliche in gocce.

📍LEGGI ANCHE:  La Leggenda Magica del Guaranà, un dono divino

Non mancano, tra l’altro, integratori in polvere, da sciogliere in acqua o altre bevande. Interessanti anche i preparati erboristici per tisane o infusi, da preparare con il materiale essiccato della pianta e acqua calda.

I prodotti in questione contengono il solo Guaranà o più componenti che agiscono in sinergia, potenziando o aumentando gli effetti ricercati.

Tra i componenti aggiuntivi troveremo, spesso, estratti di altre piante adattogene, come Rodiola, Eleuterococco e Ginseng, ma anche vitamine idrosolubili (vitamine del gruppo B e vitamina C), e minerali, come Selenio e Zinco.

In ogni caso è bene assumere ciascun prodotto rispettandone la posologia e le modalità specifiche, oltre che ricorrendo al sempre utile parere medico.

In linea di massima, gli integratori a base di Guaranà vengono assunti al mattino e a stomaco pieno, tenendo conto del relativo apporto di caffeina. Sempre in relazione a quest’ultima, è importante considerare il consumo totale di caffeina anche da bevande e alimenti, evitando di cadere negli eccessi.

Gli integratori di Guaranà sono reperibili presso erboristerie, farmacie e parafarmacie, ricorrendo anche ai relativi canali online. Seguendo questo link: Selezione prodotti con Guaranà, trovate i migliori su Amazon.

Ecco una visione di insieme su come assumere il guaranà:

  • in capsule o compresse (tal quali);
  • in forma liquida (gocce da diluire in acqua);
  • in polvere (da sciogliere in acqua o altre bevande);
  • in tisana o infuso (in filtri).

Controindicazioni ed effetti avversi

Per questioni legate al profilo di sicurezza di tali sostanze, gli estratti di Guaranà sono controindicati in gravidanza e in allattamento. Allo stesso modo, ne viene sconsigliata la somministrazione durante l’infanzia.

Il Guaranà è ovviamente controindicato nei soggetti che abbiano mostrato un’ipersensibilità pregressa verso uno o più componenti della pianta. Le persone con tendenza allergica, in generale, dovrebbero prestare particolare cautela nell’assunzione del Guaranà e/o di altri rimedi erboristici.

📍LEGGI ANCHE:  Dr. Nowzaradan, regime alimentare e menù tipo

L’utilizzo del Guaranà è inoltre controindicato in caso di pressione alta, problematiche alla tiroide e nei soggetti cardiopatici.

Le controindicazioni si estendono, infine, ai soggetti in terapia con farmaci antiepilettici. Prima di assumere il Guaranà, in ogni caso, è bene sottoporre al medico qualsiasi problematica o terapia farmacologica in corso.

Un utilizzo inappropriato del Guaranà e, in particolare, una dose eccessiva o molto prolungata nel tempo, potrebbe associarsi ad alcuni effetti collaterali, come sintomi gastrointestinali, disturbi del sonno, stati d’ansia e tachicardia. La percezione dei sintomi e la relativa intensità possono variare tra un individuo e l’altro.

?LEGGI ANCHE: La leggenda magica del Guaranà

Riferimenti bibliografici

Torres EAFS, Pinaffi-Langley ACDC, Figueira MS, Cordeiro KS, Negrão LD, Soares MJ, da Silva CP, Alfino MCZ, Sampaio GR, de Camargo AC. Effects of the consumption of guarana on human health: A narrative review. Compr Rev Food Sci Food Saf. 2022 Jan;21(1):272-295. doi: 10.1111/1541-4337.12862. Epub 2021 Nov 9. PMID: 34755935.

LiverTox: Clinical and Research Information on Drug-Induced Liver Injury [Internet]. Bethesda (MD): National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases; 2012–. Guarana. 2023 Jan 28. PMID: 36753599.

Patrick M, Kim HA, Oketch-Rabah H, Marles RJ, Roe AL, Calderón AI. Safety of Guarana Seed as a Dietary Ingredient: A Review. J Agric Food Chem. 2019 Oct 16;67(41):11281-11287. doi: 10.1021/acs.jafc.9b03781. Epub 2019 Oct 3. PMID: 31539257.

Img da risorse gratuite (Copertina: 1,2,3 Testo by Dr.ssa Gabriella Reggina per IlPumoGiallo©

Spread the Love and Like if you love!
- Published posts: 8

Ho conseguito la laurea magistrale in biologia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II e sono iscritta all’Ordine dei Biologi. Mi occupo di nutrizione umana e di igiene degli alimenti, curando il mio aggiornamento professionale continuo. Mi interesso di scrittura divulgativa nelle materie di mia competenza.

Linkedin