I segni zodiacali e le loro caratteristiche peculiari

I segni zodiacali e le loro caratteristiche peculiari

I segni zodiacali si inseriscono nell’ampio quadro dell’Astrologia, considerata oggi una pseudo-scienza.

Connessa strettamente alla Natura, esiste da tempo immemore, mescolandosi finanche alla Magia e all’Alchimia.

Conoscenze antiche che trasudano saggezza e conoscenza, abili nel leggere ed interpretare la trama che intesse il legame tra universo ed energie.

Il Cosmo racchiude ogni singolo elemento che contribuisce a canalizzare e a far circolare quelle energie e l’uomo è un tramite di esse, nonché strumento per indirizzarle a proprio favore.

Il discorso sarebbe troppo ampio per essere racchiuso in un umile articolo.

zodiaco

Ciò che ci interessa sapere è che ogni segno ha proprie Essenze Celesti (ogni segno ha un Angelo Planetario) e propri elementi (aria, acqua, terra e fuoco, rappresentano ognuno le caratteristiche dei segni zodiacali).

Propri minerali e pietre (il cui colore e tipologia subiscono l’influenza del pianeta dominante), e metalli (sono collegati al pianeta che domina il segno).

E ancora, propri vegetali (anch’essi influenzati dal pianeta che domina il segno), stelle (le Costellazioni dei segni), e pianeti (ogni segno zodiacale è governato da uno di essi e determina il suo carattere e giorno fortunato anche se dipende dalla posizione della Luna alla nascita).

Tutto concorre armonizzandosi con la Natura, a chiarire all’uomo se stesso. Indicandogli anche come agire.

Stabilendo anche l’animale ed il segno zodiacale con cui si va più d’accordo, il proprio punto debole e il luogo prediletto.

I segni zodiacali e le loro caratteristiche

Tenete presente che il carattere, così come influenzato dal pianeta dominante, è descritto indicativamente, poiché va considerata la variabile della posizione della Luna e l’ascendente al momento della propria nascita.

Una piccola nota sulla Polarità.

La polarità è semplicemente la forza di connessione tra i segni opposti. Per usare un luogo comune, gli opposti che si attraggono, riflettendo l’uno nell’altro le proprie caratteristiche antitetiche.

E’ maschile (i segni di Aria e di Fuoco) e femminile (segni di Acqua e di Terra).

La polarità maschile è tipica dei segni attivi, estroversi e dinamici, quelli che non si lasciano sovrastare dagli eventi ma cercano di affrontarli a testa alta, possibilmente cercando di tenere sempre le redini delle situazioni.

La polarità femminile invece è tipica dei segni che davanti agli eventi lascia che scorrano, con una certa passività. Osservano ciò che avviene e prendono per buono ciò che capita loro, anche lasciandosi influenzare. Salvo non vi sia qualche circostanza dominante contraria al flusso degli eventi (dalla quale conviene sia meglio lasciarsi influenzare) che altrimenti accetterebbe.

E una sulla posizione/domicilio diurna/o e notturna/o dei pianeti.

Semplificando, quando il pianeta è in posizione diurna, accentuerà le sue caratteristiche nel segno durante il giorno. In posizione notturna invece di notte ma le caratteristiche che aveva in posizione diurna saranno leggermente diverse e in alcuni casi più “ombrose” e introspettive.

Per approfondimenti sull’Astrologia classica, leggete qui: Tecnica Hairesis.

Ariete, 21 marzo – 20 aprile.

costellazione_ariete

Carattere: un segno testardo, combattivo e a volte frettoloso e incostante. E’ molto attivo ed è difficile stia fermo ad annoiarsi. Ha coraggio ma spesso e volentieri agisce impulsivamente, lanciandosi nell’impresa. Può essere aggressivo, soprattutto se si infervora!

E’ molto passionale, soggetto ai colpi di fulmine, un fuoco che brucia, ma nelle relazioni quel fuoco può smorzarsi in fretta se perde l’interesse o la stima per chi è accanto.

Alterna periodi di ottimismo e pessimismo (soprattutto quando incontra qualche ostacolo sulla strada) e non ama affatto dipendere da altri. Piuttosto tende a dominare.

Polarità maschile.

Punto debole: La testa e tutto ciò che la riguarda, compresi cervello, occhi e denti.

Elemento: Fuoco.

Giorno fortunato: Martedì.

Posto preferito: I luoghi come le isole vulcaniche o comunque dove è presente un vulcano. Le palestre (soprattutto delle arti in cui si combatte) i luoghi militari e le fonderie.

Segni zodiacali affini: Leone e Sagittario, entrambi segni di fuoco come l’Ariete.

Pianeta: Marte, simbolo di forza fisica, Dio del fuoco e della guerra.

Angelo Planetario: Khamael, alias la mano sinistra di Dio.

Stella dominante della Costellazione: Andromeda.

Colore: Rosso fuoco.

Metallo: Ferro.

Pietra: Ogni pietra di colore rosso. Rubino, granato (anche almandino), tormalina, diaspro sanguigno.

Albero/Fiore e profumo/Erba: Il tiglio e il pioppo sono perfetti, così come il rosso garofano di cui apprezza anche il profumo. L’ortica è l’erba che lo rappresenta.

Animale affine: Nibbio, ariete (perché come lui sbatte la testa contro le cose) e anche condor.

Toro, 20 aprile – 20 maggio

i segni zodiacali_toro

Carattere: Lento, ama fare le cose con calma e metodo, e anche paziente. Amante delle regole e delle tradizioni, è possessivo con le cose e le persone a cui tiene che ne diventano priorità.

Gran risparmiatore e gran lavoratore, ha un forte senso del denaro, fa incetta di beni per accaparrarsene e custodirli, poiché la cosa dona sicurezza a questo segno.

Non ama il rischio e considera la propria casa come un porto sicuro.

Ha una polarità femminile.

Punto debole: Le orecchie, la gola ed anche il collo.

Elemento: Terra.

Giorno fortunato: Venerdì.

Posto preferito: I grandi spazi aperti, i prati ricchi di fiori e i cantieri, in generale dove si costruisce.

Segni zodiacali affini: Capricorno e Vergine, entrambi segni di Terra.

Pianeta: Venere in domicilio notturno, nelle sue caratteristiche più terrene di sensualità e fascino (per esempio, di solito i segni del Toro hanno una splendida voce), compreso il desiderio di possedere materialmente qualcosa o qualcuno.

Angelo Planetario: Haniel, araldo di bellezza e amore.

Stella dominante della Costellazione: Alcyone.

Colore: Il verde e tutte le sue sfumature.

Metallo: Il rame.

Pietra: Tutte le pietre verdi in generale. Lo smeraldo, l’avventurina, la giada e la tormalina.

Albero/Fiore e profumo/Erba: Il melo, preferibilmente ricco di frutti, come fiore la rosa, regina dei fiori, con il suo profumo.

Animale affine: La tartaruga, l’agnello, il toro e l’usignolo.

Gemelli, 20 maggio – 21 giugno

i segni zodiacali_gemelli

Carattere: Abile con le parole, brillante e molto comunicativo. Spesso estroverso, è un segno socievole, leale, simpatico e allegro, con un ottimo senso dell’umorismo e un notevole spirito critico. Riesce infatti a vedere più facce della stessa medaglia contemporaneamente.

E’ capace di cavarsela in ogni discorso, intelligente (anche se a volte è una intelligenza superficiale), istintivo e versatile. La sua curiosità lo spinge a comprendere il più possibile, essendo assai improbabile che non stia pensando a qualcosa. Qualsiasi essa sia.

Non sempre comincia una cosa e la porta a termine, è discontinuo in questo e a volte anche decisamente superficiale. In compenso ha tantissimi interessi.

Potrebbe essere considerato l’eterno adolescente, in continuo movimento mentale e non, e ha bisogno di cambiamenti continui altrimenti rischia di perdere interesse e di lasciare a metà ciò che aveva intrapreso.

Un giorno può essere l’ottimista per eccellenza, il giorno dopo il pessimismo cosmico più nero.

Ha una polarità maschile.

Punto debole: L’apparato respiratorio e le braccia.

Elemento: Aria.

Giorno fortunato: Mercoledì.

Posto preferito: I mercati/mercatini e le fiere. Le stazioni e le redazioni (di giornali).

Segni zodiacali affini: Acquario e Bilancia, sempre segni di Aria.

Pianeta: Mercurio in domicilio diurno.

Angelo Planetario: Raphael.

Stella dominante della Costellazione: La Stella polare.

Colore: Giallo Arancio e le sfumature che ne derivano.

Metallo: Il Mercurio.

Pietra: Tutte le pietre gialle (anche se la pietra di Mercurio è l’ametista viola). L’agata, Il quarzo citrino, il topazio, il crisolito.

Albero/Fiore e profumo/Erba: Il suo albero è il pioppo ed anche il frassino. La lavanda (in effetti viola) ed il suo profumo il fiore, la Melissa l’erba.

Animale affine: La farfalla, la scimmia e la gazza.

Cancro, 21 giugno – 22 luglio

costellazione_cancro

Carattere: E’ un segno protettivo, materno/paterno. Ha ottime intuizioni ed è un segno sognatore, assai sensibile ed emotivo. Eppure spesso e volentieri, anche se la collera lo divora, tace. Infatti è estremamente difficile che si lanci in discussioni accese.

Alterna momenti di socievole estroversione a momenti di solitudine introspettiva.

Può essere molto geloso ed è anche suscettibile. Il nucleo familiare ha una grande importanza per questo segno e difficilmente se ne distacca, soprattutto perché in esso si sente protetto.

Qui esplica il suo ruolo perfetto contribuendo maggiormente alla serenità familiare.

Non è raro che si affidi con cieca fiducia al/alla partner.

Ha una polarità femminile.

Punto debole: Lo stomaco (soprattutto quando si arrabbia).

Elemento: Acqua.

Giorno fortunato: Lunedì.

Posto preferito: Fiumi e laghi, gli antiquari, i musei e i siti archeologici.

Segni zodiacali affini: Scorpione e Pesci, anch’essi segni di Acqua.

Pianeta: La Luna.

Angelo Planetario: L’Arcangelo Gabriel.

Stella dominante della Costellazione: Sirio.

Colore: Il bianco comprese tutte le sue variazioni, soprattutto le madreperlate.

Metallo: L’Argento.

Pietra: La pietra di Luna (selenite), il calcedonio, l’opale e la perla.

Albero/Fiore e profumo/Erba: Betulla e salice sono i suoi alberi prediletti, il loto, la ninfea ed il narciso i fiori, con il loro profumo. Nessuna erba in particolare.

Animale affine: Il gabbiano e il cane.

Leone, 22 luglio – 23 agosto

costellazione_leone

Carattere: E’ un segno fiero, coraggioso, orgoglioso. Spesso e volentieri egocentrico ed anche megalomane, nel decantare le proprie capacità con esagerazione, nella gran considerazione che ha di se stesso.

A volte prepotente ma anche molto generoso e pieno di passione. Leale con le persone che vuole intorno, spesso si fregia di nobili ideali.

Il Leone ha necessità di emergere, di sentirsi considerato e al centro dell’attenzione. E ciò lo pretende con spiazzante spontaneità, perché è così che esprime al meglio la propria personalità, in cui nutre una gran fiducia.

Ma questa caratteristica è anche un pericolo. Nasconde una fragilità di base di cui potrebbe approfittare una persona scorretta, consapevole di ottenere ciò che vuole semplicemente adulandolo.

Polarità maschile.

Punto debole: Il cuore.

Elemento: Il Fuoco.

Giorno fortunato: Domenica.

Posto preferito: Le fortezze e i castelli ma anche i parchi gioco e le gioiellerie.

Segni zodiacali affini: L’Ariete e il Sagittario, entrambi segni di fuoco.

Pianeta: Il Sole.

Angelo Planetario: Michael.

Stella dominante della Costellazione: Regulus.

Colore: Giallo oro.

Metallo: L’oro.

Pietra: L’ambra, il quarzo citrino, il crisoprasio.

Albero/Fiore e profumo/Erba: I suoi alberi sono l’oleandro ed il lauro. I fiori sono il geranio, con il suo profumo, ed il girasole. L’erba è l’origano. Apprezza il profumo dell’incenso.

Animale affine: Il gallo ed il leone.

Vergine, 23 agosto – 22 settembre

i segni zodiacali_vergine

Carattere: Possiede una lucida intelligenza, anche introspettiva. E’ fedele, analizza ogni situazione e agisce con previdenza.

E’ un segno che ama l’ordine e l’organizzazione e non apprezza ciò che è superfluo. Grande lavoratore, ha un fortissimo senso del dovere e tende alla perfezione.

Su questo segno Mercurio influisce diversamente rispetto ai Gemelli. Invece di accentuare la vivacità di un pensiero versatile e spesso incostante, rende questo segno molto fermo, razionale, tecnico e ponderato, a discapito dell’istintività.

Il pessimismo (che lo rende musone e malinconico) e la preoccupazione di tenere sotto controllo tutto ciò che lo riguarda e circonda è all’ordine del giorno. E a chi gli sta accanto può apparire scostante, freddo e anche troppo pignolo.

Ha una polarità femminile.

Punto debole: L’intestino.

Elemento: La Terra.

Giorno fortunato: Mercoledì.

Posto preferito: Le dispense, i mercati, gli archivi e le biblioteche.

Segni zodiacali affini: Capricorno e Toro, anch’essi segni di Terra.

Pianeta: Mercurio.

Angelo Planetario: Raphael.

Stella dominante della Costellazione: Denebola (la coda del Leone, la terza stella più luminosa della Costellazione).

Colore: Il viola chiaro con le sue sfumature e il bianco.

Metallo: il mercurio.

Pietra: L’ametista viola, pietra sacra per Mercurio.

Albero/Fiore e profumo/Erba: Predilige i grandi alberi da frutto, il fico e il melograno. I suoi fiori sono il gelsomino, il giglio ed il fiordaliso con i loro profumi, insieme a quelli del lillà, del glicine e della viola. Gradisce molto la lavanda, il grano e la menta.

Animale affine: La formica, la rondine, il pellicano e la volpe.

Bilancia, 22 settembre – 23 ottobre

i segni zodiacali_bilancia

Carattere: E’ un segno razionale ed equilibrato ma anche intenso, raffinato e socievole .

E’ proprio attraverso le amicizie che coltivano che cercano le conferme che garantiscono quell’equilibrio, scegliendo tra loro quelle particolari a cui si dedicano con cieca lealtà. Anche se poi viene tradito.

Ha un forte senso della giustizia e dei valori non materiali. Ama il bello ed ha un grandissimo senso estetico.

Sebbene possa apparire un segno ben sicuro di sé, in realtà è molto vulnerabile, cadendo a volte vittima di una qualsivoglia ingiustizia che, invero, probabilmente si è procurato da solo.

Non ama gli sforzi fisici ma qualche volta fatica a cedere alla svogliatezza. A volte cade nell’indecisione ma semplicemente perché vuole fare la scelta migliore e può accadere di lasciar passare il momento in cui era necessario averla fatta.

Polarità maschile.

Punto debole: La pelle e i reni.

Elemento: Aria.

Giorno fortunato: Venerdì.

Posto preferito: Atelier, giardini e gallerie d’arte.

Segni zodiacali affini: Gemelli e Acquario.

Pianeta: Venere in domicilio diurno che conferisce a questo segno simpatia, creatività artistica, bellezza ed eleganza.

Angelo Planetario: Haniel.

Stella dominante della Costellazione: Spica (la stella più luminosa della Costellazione della Vergine).

Colore: Il rosa con tutte le sue sfumature e il verde.

Metallo: Il rame.

Pietra: Le pietre rosa. La tormalina rosa/verde, il quarzo rosa, la fluorite e la kunzite.

Albero/Fiore e profumo/Erba: I suoi alberi sono la robinia, la magnolia e l’acacia. Gradisce tutti i fiori rosa, l’oleandro, la rosa, di cui gradisce il profumo insieme a quello della verbena, ed il garofano rosa.

Animale affine: Il pavone e il gatto.

Scorpione, 23 ottobre – 22 novembre

i segni zodiacali_scorpione

Carattere: E’ un segno molto cerebrale, spesso introverso e soggetto all’ansia. Innegabilmente egocentrico, tiene a bada la gelosia e sa essere affascinante e passionale, sebbene non ami particolarmente la monotonia.

Estremamente intelligente ed anche anticonformista, non disdegna distruggere per poi ricreare. Lo Scorpione è istintivamente audace, ama il rischio anche se poi si ritrova a combattere con l’angoscia inconscia che la consapevolezza dello stesso provoca.

E’ fondamentalmente uno spirito libero dotato di una capacità intuitiva straordinaria e lo sa, come sa usarla per ottenere ciò che vuole. Ignorarla lo distruggerebbe.

Ha una polarità femminile.

Punto debole: Gli organi sessuali.

Elemento: L’Acqua (soprattutto quella che scorre sotterranea).

Giorno fortunato: Martedì.

Posto preferito: I laboratori, soprattutto di ricerca, i deserti e le paludi.

Segni zodiacali affini: Pesci e Cancro.

Pianeta: questo segno ne ha 2. Marte, che regala una grande energia vitale, e Plutone che dona il suo fascino tenebroso.

Angelo Planetario: L’Arcangelo Azrael.

Stella dominante della Costellazione: Orione.

Colore: Il porpora ed il rosso scarlatto.

Metallo: Il ferro e la magnetite.

Pietra: Tutte quelle in prevalenza bordeaux. Il granato, l’agata, l’onice e l’ematite.

Albero/Fiore e profumo/Erba: L’albero del pepe ed il carrubo. Il suo fiore è l’orchidea e apprezza il profumo del sandalo e della tuberosa.

Animale affine: Il serpente, il lupo e l’aquila.

Sagittario, 22 novembre – 21 dicembre

i segni zodiacali_sagittario

Carattere: Amichevole e allegro, uno sportivo che ama anche la sportività e le regole e che sa adattarsi alle situazioni ma anche deciso e a volte irremovibile.

Ha bisogno di cambiare ogni tanto, di spezzare e di evadere dalla monotonia che sopraggiunge attorno a lui ma al contempo il cambiamento che cerca deve essere capace di garantirgli sicurezza, comodità e tranquillità.

Ogni tanto ha bisogno di soddisfare il suo desiderio di avventura per placare una sopravvenuta irrequietezza magari intraprendendo un viaggio che lo porti a vedere posti e persone nuove.

Se non soddisfa quel bisogno di evasione, rischia che quella irrequietezza diventi insofferenza.

Questo segno ha una polarità maschile.

Punto debole: le gambe.

Elemento: Il Fuoco.

Giorno fortunato: Giovedì.

Posto preferito: I laboratori di ricerca ma anche di programmazione. Gli aereoporti, le ambasciate e i velodromi.

Segni zodiacali affini: Leone e Ariete.

Pianeta: Giove.

Angelo Planetario: Tdsaquiel, foriero di fortuna, abbondanza e benessere.

Stella dominante della Costellazione: Antares.

Colore: L’azzurro, in ogni sua sfumatura, e il blu.

Metallo: Lo stagno.

Pietra: Il turchese, il lapislazzulo e lo zaffiro blu.

Albero/Fiore e profumo/Erba: Il suo albero è il noce, ma anche l’eucalipto e la quercia. Gradisce i profumi del sandalo e della lavanda.

Animale affine: Il cavallo e l’aquila.

Capricorno, 21 dicembre – 20 gennaio

costellazione_capricorno

Carattere: Questo segno, ambizioso e tenace, quando si prefigge un obiettivo sa ben arrivarci. E’ un riflessivo, anche se può non darlo da a vedere, a volte taciturno. Buon risparmiatore, quando serve agisce con freddo opportunismo.

Non è un segno che si fa illusioni ma non teme di affrontare gli ostacoli, consapevole di poterne incontrare. Ma il Capricorno procederà con razionale fermezza e, se serve, anche con un pizzico di aggressività. Senza contare sull’aiuto altrui.

E’ un segno diffidente, anche nelle relazioni. Ciò lo porterà a garantire stabilità alla famiglia ma senza dare troppo di sé a livello affettivo.

Ha una polarità femminile.

Punto debole: Le giunture e lo scheletro.

Elemento: La Terra.

Giorno fortunato: Sabato.

Posto preferito: Le montagne rocciose, le vette ma anche le cave e le miniere.

Segni zodiacali affini: La Vergine e il Toro.

Pianeta: Saturno.

Angelo Planetario: Cassiel.

Stella dominante della Costellazione: Vega.

Colore: Nero non opaco.

Metallo: Il piombo.

Pietra: Il carbonio in foggia di diamante, l’onice nero, l’ematite e l’ossidiana.

Albero/Fiore e profumo/Erba: Le grandi conifere, l’abete e il cipresso. Apprezza la stella alpina e l’aconito, predilige il profumo del muschio.

Animale affine: La talpa e il gufo.

Acquario, 20 gennaio – 19 febbraio

i segni zodiacali_acquario

Carattere: Appare spesso distaccato ma, pur essendo molto indipendente, è un segno altruista. Non ama conformarsi quanto più essere innovativo. E’ un sognatore che ama essere libero.

E’ un segno ben disposto verso gli altri, curioso e aperto a nuove esperienze che affronterà anche con audacia ma farà in modo che tutto ciò di cui si circonda non vada a ledere la propria libertà.

Il cambiamento non lo spaventa, anzi lo considera, così come l’instabilità del nuovo, un modo di fare nuove esperienze che lo porteranno ad arricchire se stesso.

A seconda delle proprie inclinazioni, dettate dai pianeti che lo influenzano, Urano e Saturno, spiccheranno delle determinate doti.

Questo segno potrà avere uno spiccato senso di umanità e tendere a lasciare da parte se stesso per il bene comune che perseguirà con intuito e innovativa creatività, in nome degli ideali (Saturno).

Oppure sarà fortemente irrequieto e orientato al cambiamento, restio al conformismo e propenso all’innovazione anche audace, tendente a distaccarsi dalle comuni convinzioni di massa (Urano).

E solitamente quest’ultimo tipo tende ad avere uno spiccato interesse in campo scientifico o tecnico.

Polarità maschile.

Punto debole: Il sistema nervoso.

Elemento: Aria.

Giorno fortunato: Lunedì.

Posto preferito: Sulle rive dei torrenti, ovunque ci sia della musica e all’aperto preferibilmente sotto un cielo nuvoloso.

Segni zodiacali affini: Gemelli e Bilancia.

Pianeta: Urano.

Angelo Planetario: Uriel.

Stella dominante della Costellazione: Althair.

Colore: Il bianco lucido, soprattutto quello argentato e vivace.

Metallo: Nichel.

Pietra: Le pietre trasparenti in generale. Il cristallo di rocca (quarzo jalino).

Albero/Fiore e profumo/Erba: i suoi alberi sono la betulla e il pioppo. Gradisce la mimosa ed il profumo delle fresie.

Animale affine: Il cigno.

Pesci, 19 febbraio – 20 marzo

i segni zodiacali_pesci

Carattere: E’ un segno sognatore e ricco di fantasia. Spesso sentimentale ed emotivo, a volte introverso, è empatico e ha doti sensitive. Un segno estremamente creativo e spesso geniale.

Il governo di due pianeti, Giove e Nettuno, ne sdoppia carattere. Il primo lo renderà ottimista, molto socievole ed incline ad essere allegro, rendendosi sensuale a proprio piacimento o anche senza rendersene conto.

Tuttavia il lato mistico non scomparirà ma rimarrà latente, mentre i Pesci si godono le comodità della vita.

Il secondo lo renderà un soggetto poco incline ad accettare le responsabilità e facilmente soggetto al vittimismo. Soprattutto ne accentuerà il misticismo che effettivamente lo caratterizza.

Un sognatore ed un romantico che non vive con i piedi per terra, rischiando concretamente di confondere fantasia e reale mentre insegue progetti improbabili.

Questo segno ha quindi una personalità complessa e si barcamena tra irrazionalità ed estrema empatia con cognizione della realtà.

Può lasciarsi influenzare e a volte è dispersivo nelle cose che fa ma sicuramente vive intensamente.

Ha una polarità femminile.

Punto debole: Le caviglie e i piedi. E’ un segno che ama danzare ma spesso e volentieri non trova le scarpe perfette.

Elemento: Acqua.

Giorno fortunato: Giovedì.

Posto preferito: I porti, le spiagge, le coste ma anche le chiese.

Segni zodiacali affini: Scorpione e cancro, anch’essi segni di Acqua.

Pianeta: Giove in domicilio notturno e Nettuno.

Angelo Planetario: L’Arcangelo Asariel.

Stella dominante della Costellazione: Deneb, la supergigante bianca della Costellazione del Cigno.

Colore: Il turchese e l’azzurro chiaro/pallido.

Metallo: Lo stagno.

Pietra: Acquamarina e zaffiro azzurro chiaro/pallido.

Albero/Fiore e profumo/Erba: I suoi alberi sono il salice, la betulla e anche il giunco. Apprezza il fiore dell’aloe e il narciso marino compreso il suo profumo e quello del giacinto. La sua erba è la salvia.

Animale affine: Il cavalluccio marino (l’ippocampo) e il delfino.

Termina qui questo umile excursus sui segni zodiacali.

– Postilla –

Le immagini presenti in questo articolo sono tratte da risorse gratuite. E’ vietata la riproduzione, sia pure parziale, del testo. Qualsiasi violazione di copyright sarà perseguita a norma di legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.